home
  la rivista on-line
  contatti
  fauna marina
  fauna terrestre
  botanica
  preistoria
  misteri
  astronomia
  etologia
 fenomeni estremi
I tornado orizzontali
L'isola che non c'
Nuove rivelazioni su Tunguska
Eruzioni Vulcaniche Spettacolari
Red Sprite
Aurore Boreali
Le Luci di Marfa
Le Pietre Mobili
Le colline dell'antigravità
Onde anomale
Dove sono finiti i "relampagos"?
Una tempesta sottomarina
I segreti del Lago Vostok
Filmato in Australia un vortice di fuoco
Lo "Tsunami di sabbia" in Australia
Undulatus asperatus
L'asteroide di Celyabinsk
La terza fascia di Van Allen
Misteri di ghiaccio e Cerchi delle Fate
La scoperta degli Archi Rossi
Tsunami di ghiaccio
Radio Bursts: scariche di segnali radio
Un misterioso cratere in Siberia
Un arcobaleno quadruplo
Nubi lenticolari
Nuvole... cadenti
Fenomeni atmosferici insoliti
La Bocca dell'Inferno
  DOSSIER
  ESPERIENZE
  esplorazioni
Iscriviti alla Newsletter   Iscrizione Newsletter
Fenomeni Marini spaventosi
Onde Gigantesche, Tzunami

Onde anomale

Come sanno tutti coloro che si interessano al volo spaziale, attorno alla Terra esiste una cintura di radiazioni, costituita dalle cosiddette Fasce di Van Allen, formate da particelle di plasma. Queste fasce si estendono grosso modo ad una distanza tra 1.000 e 60.000 km dalla superficie del nostro pianeta e sono state identificate nel 1958 da un'équipe di ricercatori dell'Università dello Iowa guidata dal Dr. James Van Allen, anche se la loro esistenza era già stata precedentemente ipotizzata da Kristian Birkeland, Carl Stormer e Nicholas Christofilos.
A questo proposito, il 28 febbraio 2013 la NASA ha annunciato che due sonde spaziali lanciate nell'agosto 2012 hanno identificato una terza fascia. In realtà, queste cinture costituiscono un sistema dinamico e in precedenza non era stato accertato se le fasce fossero due o tre. Dalle precedenti rilevazioni sembrava di poter distinguere con sicurezza due distinte fasce ma, grazie alle misure effettuate dalle due sonde automatiche, i ricercatori della John Hopkins University hanno identificato una terza fascia. Le sorprese, però, non erano finite, poiché, dopo quattro settimane di osservazione, la terza fascia di particelle cariche di energia si è dissolta, spazzata via dall'effetto di una tempesta solare di eccezionale rilevanza.

Onde anomale

Iscriviti alla Newsletter   Iscriviti alla Newsletter per essere avvisato su ogni aggiornamento